Caricamento Eventi
21:00 - MdV / Auditorium Giovanni Arvedi

Sergej Krylov

Lithuanian Chamber Orchestra

Lo “Scrigno dei Tesori” in concerto

Sergej Krylov suona i violini:

Nicolò Amati “Hammerle” 1658c.

Antonio Stradivari “Clisbee” 1669

Giuseppe Guarneri filius Andreæ “Quarestani” 1689

Antonio Stradivari “Il Cremonese” 1715

Antonio Stradivari “Vesuvius” 1727

Giuseppe Guarneri del Gesù “Stauffer” 1734

Antonio Stradivari “Scotland University” 1734

Giuseppe Guarneri del Gesù “Principe Doria” 1734

 

PROGRAMMA:

  1. S. Bach, Concerto in mi maggiore per violino e orchestra BWV 1042
  2. Vivaldi, Concerto per violino, archi e continuo “La tempesta di mare”
  3. S. Bach, Concerto in sol minore per violino, archi e continuo BWV 1056R
  4. Paganini, Cantabile per violino e orchestra
  5. Paganini, Rondò “La Campanella” dal Concerto per violino n. 2 in si minore op. 7
  6. Saint-Saëns, Introduction et Rondò capriccioso per violino e orchestra op. 28
  7. de Sarasate, Carmen Fantasy op. 25

 

Nato a Mosca ma arrivato bambino nella patria di Stradivari assieme al padre Alexander, eccellente liutaio, e alla madre Ludmilla, pianista, oggi Sergej Krylov, oltre ad essere uno fra i più acclamati violinisti nel mondo, è una sorta di ambasciatore di Cremona, città della musica e della liuteria. In questo concerto, realizzato in esclusiva per STRADIVARIfestival, Krylov, nella doppia veste di solista e direttore della Lithuanian Chamber Orchestra, ha impaginato un programma che gli permette di esaltare le proprie doti tecniche e interpretative e il suono di 8 capolavori conservati nello Scrigno dei Tesori, la sala più preziosa del Museo del Violino.